Giocare all’aperto anche in autunno: 5 benefici per i bambini

Sabato abbiamo fatto animazione al matrimonio di S&V ed è stata una meravigliosa giornata ricca di amore, risate e musica.

Sono ormai 4 anni che il primo sabato di ottobre lo trascorriamo giocando con i bambini ad un matrimonio.
Nonostante l’autunno sia arrivato da qualche settimana, ogni anno, per quattro anni di fila, il primo week end di ottobre è sempre stato soleggiato, caldo e piacevole.
E in questi anni siamo sempre state felici di trascorrere la giornata all’aperto giocando insieme ai bambini.

Quest’anno però, il primo sabato di ottobre, è stata una giornata tutt’altro che calda e soleggiata.
Il sole ha fatto capolino soltanto qualche ora la mattina per poi scomparire per l’intera giornata.
A partire da mezzogiorno il cielo si è annuvolato e le nuvole si sono alternate alla pioggia debole e più forte.

Ciò nonostante, non ci siamo certo arrese e abbiamo trascorso quasi tutta la giornata a giocare all’aperto insieme ai bambini.

Sì, hai capito benissimo. Abbiamo trascorso la giornata a giocare sotto la pioggia insieme ai bambini.
E ci siamo divertiti un mondo!

Adesso ti verrà da pensare che siamo state incoscienti e magari anche un po’ fuori di testa a far stare i bambini all’aperto con la pioggia, ma prima di giudicare, attendi qualche secondo e continua a leggere.

Abbiamo sì trascorso la giornata all’aperto e sotto la pioggia con i bambini, ma con alcuni accorgimenti:
1) Eravamo tutti ben coperti con felpa e giubbottino.
2) Abbiamo giocato in un’area leggermente coperta dagli alberi
3) Siamo stati all’aperto soltanto con pioggia leggera

Perché abbiamo trascorso la giornata all’aperto sotto l’acqua quando avremmo potuto stare al chiuso?

Perché noi siamo disponibili e favorevoli a fare attività all’aperto sia d’estate sia d’inverno, sia col sole sia con la pioggia o la neve.
Non solo perché ci piace, ma perché crediamo che stare a contatto con la natura e giocare all’aperto sia molto educativo.

Inoltre, sai che giocare all’aperto fa molto bene?

Stare all’aperto sia d’estate sia d’inverno, col sole o con la pioggia, fa davvero molto bene sia a noi adulti sia ai bambini.
Non lo dico io, lo dicono ricercatori, scienziati e medici.
Fa bene sia al nostro fisico sia alla nostra mente.
Stare all’aperto fa bene tutto l’anno, sia che ci sia il sole, la pioggia, il vento o la neve.

5 benefici che otteniamo stando all’aperto, anche d’inverno:

1)Rinforza il sistema immunitario
Al contrario di ciò che si pensa, è più facile ammalarsi stando al chiuso, in casa o a scuola, poiché il caldo e il poco spazio è l’ambiente ideale per la moltiplicazione e trasmissione di microbi e batteri. All’aperto e al freddo i virus non ci sono! (È il motivo per cui d’estate ci si ammala di meno)

2)Diminuisce lo stress e migliora l’umore 
Ancora non si sa il motivo, ma la mancanza di luce e il cambiamento di stagione, influenzano in negativo l’umore. Stare all’aperto e aumentando l’assunzione di vitamina D (che produciamo per lo più assorbendo energia solare) migliora il nostro umore e diminuisce lo stress.

3)Diminuisce le probabilità di soffrire di miopia e altri difetti visivi 
Gli studi dicono che i casi di miopia, soprattutto tra i giovanissimi, si sono moltiplicati. La causa principale è data dalle troppe ore passate davanti agli schermi digitali, piuttosto che all’aria aperta e alla luce del sole. Studi scientifici dimostrano infatti che i bambini che trascorrono molte ore all’aria aperta sono meno soggetti a diventare miopi, rispetto ai loro coetanei che trascorrono il loro tempo libero in casa. Tutto ciò è merito della dopamina, prodotta dalla retina sotto la luce naturale.

4)Aiuta a respirare più aria pulita
Spesso si crede che stare in casa sia meglio che stare all’aperto in città, poiché l’inquinamento creato dagli edifici o dai gas di scarico delle auto è nocivo. In realtà all’aperto c’è anche aria pulita creata dagli alberi, mentre l’aria che abbiamo in casa –se non cambiata regolarmente- è molto nociva, poiché soggetta all’inquinamento casalingo: ventilazione inadeguata, vernici, prodotti chimici domestici e personali. L’inquinamento dell’aria interna può essere fino a 10 volte peggiore di quello che c’è all’esterno.

5)Aiuta le proprie abilità motorie
La natura è una grande e variegata palestra e ci aiuta ogni giorno a sviluppare e consolidare le nostre capacità motorie, come correre nei prati, arrampicarsi sugli alberi, saltare, fare capriole e stare in equilibrio sui tronchi degli alberi.
Inoltre stare all’aperto, piuttosto che al chiuso, è propedeutico, poiché correre qualche rischio insegna a valutare le diverse situazioni, riconoscere il pericolo e conoscere i propri limiti, e al tempo stesso aiuta a mettersi in gioco e a vincere le proprie paure.

Ecco perché stare all’aperto e giocare all’aperto con i bambini è davvero molto importante per la loro crescita psico-fisica.

Inoltre giocando all’aperto non c’è bisogno di utilizzare giocattoli poiché la natura è piena di stimoli e di cose da fare: ci si può trasformare in esploratori, cacciatori di farfalle o avventurieri dei boschi, si può giocare con la terra, raccogliere sassi, arrampicarsi sugli alberi e saltare nelle pozzanghere.

Noi sabato non abbiamo giocato con la terra o saltato nelle pozzanghere, poiché tutti erano vestiti bene per il matrimonio, ma abbiamo corso nell’erba, fatto una caccia al tesoro e raccolto ghiande per gli scoiattoli.

Sì, se ci fosse stato il sole, come gli scorsi anni, sarebbe forse stato meglio, ma anche la pioggia non ci ha fermato e ci siamo ugualmente divertiti per tutta la giornata insieme.

 

 

Vuoi organizzare una festa all’aperto per tuo figlio e vuoi il nostro aiuto?

Scrivici a info@polveredifata.com

 

2018-10-11T15:52:38+00:00ottobre 9th, 2018|Blog|
error: Contenuto Protetto