10 domande per trovare l’animazione più adatta a te

Stai cercando l’animazione dei bambini che saranno presenti al tuo matrimonio.
Quale scegliere? Quale servizio e quale persona è più adatta a te?
Come si fa a capirlo?
Ci si prepara con una serie di domande che possano dirti se il professionista che incontri è adatto alle tue esigenze.

è molto importante fare le domande giuste per non ritrovarsi ad avere a che fare con una persona che non ci piace e che non ci piace come lavora.

Mi è capitato di partecipare ad un matrimonio in cui il fotografo era davvero di pessimo gusto. Non parlo del suo lavoro come fotografo, ma di lui come persona.

Ti dico solo che all’uscita dalla Chiesa era molto scocciato di fare le classiche foto di gruppo in famiglia, tanto che oltre a sbuffare e a metter fretta, chiamava con nomignoli le persone presenti. E nel momento in cui c’è stata la sorpresa per gli sposi da parte di tutti gli amici, ha tagliato corto dicendo che eravamo in ritardo.

Al momento dell’aperitivo è stato tutto il tempo a mangiare e a provarci con una mia amica, mentre gli sposi si aspettavano di fare le classiche foto di coppia, poi al momento della torta è stato così maleducato e frettoloso, che quando è scappato di punto in bianco appena dopo il taglio, eravamo tutti più sollevati. Nonostante gli sposi fossero piuttosto arrabbiati perché non sapevano che lui se ne sarebbe andato così presto.

Capisci bene che nel momento in cui scegli il tuo professionista affidandoti soltanto a ciò che ti dice per email, senza approfondire bene come si svolge il suo servizio, puoi trovarti nella situazione in cui la persona scelta non ti piace. E quindi stai pagando una persona per un servizio che non ti sta soddisfacendo appieno, in un evento come il matrimonio che accade (si spera) una sola volta nella vita.

è quindi molto importante, prima di fare la propria scelta, sapere esattamente cosa succederà durante il tuo matrimonio. Qual è il metodo di lavoro del professionista, quali sono i suoi tempi, le sue caratteristiche e come si svolgerà il suo lavoro.

Ma qui arriva il difficile: quali domande fare?

Sicuramente devi pensare a quelle che ti danno le informazioni essenziali, come la durata dell’animazione e come trascorreranno i bambini la giornata, ma oltre a ciò devi pensare a tutte quelle informazioni che di solito non sono presenti in una brochure.
Quando affidi i bambini dei tuoi ospiti ad una persona, devi aver fatto bene i compiti.
È necessario che tu sappia tutto e che tu possa affidare in piena serenità, e altrettanto i genitori, i bambini all’animatrice.
Non intendo voler sapere di preciso dove staranno i bambini durante tutto il tuo ricevimento, quello lo chiederanno i genitori al momento della festa, ma sapere con assoluta certezza che i tuoi bambini sono al sicuro per tutta la giornata.
Quindi vuol dire avere la sicurezza che i bambini sono insieme ad una persona, che si sta occupando di loro, in ogni momento della giornata. E non che ci siano bambini che girano da soli per la location, con il rischio che si facciano male.

Ecco quindi le 10 domande che ti chiariranno se l’animatore fornisce il servizio più adatto alle tue esigenze.

10 domande per trovare l’animazione più adatta a te:

1) Gestirai tu da solo tutti i bambini per tutta la giornata?

2) Ti occuperai sia dei bambini di 2 anni sia di quelli di 8 anni?

3) Cosa succede se un bambino deve andare in bagno? Ti occuperai tu di portarlo ai servizi?

4) Chi starà con gli altri bambini mentre tu porterai il bambino ai servizi o dalla mamma?

5) Ti occuperai anche del momento del pranzo a tavola con i bambini?

6) Se c’è qualche bambino piccolo che deve dormire ti occuperai anche della sorveglianza durante la nanna?

7) Hai orari standard o flessibili?

8) Posso allungare la durata dell’animazione in corso d’opera?

9) Piove: cosa facciamo?

10) Si fa male un bambino. Cosa succede? Hai un kit di emergenza o hai fatto il corso di pronto soccorso?

Un’altra domanda che ti può capitare di dire (a me, ad esempio, l’hanno fatta) è chiedere se lavora nei giorni festivi.
Quest’anno ad esempio il 2 giugno, festa della Repubblica, cade di sabato. Se ti dovessi sposare quel giorno fai presente che è un giorno festivo, sia per la disponibilità sia per eventuali sovrapprezzi!

Le altre domande saranno sull’orario di inizio animazione e sulla tipologia di attività che svolgeranno i bambini nel corso della giornata, per sapere ad esempio se i piccoli pascoleranno a modi pecore oppure effettueranno giochi strutturati.

Sono ovviamente domande –a cui sicuramente hai già pensato- da fare anche a seconda di cosa vuoi e ti interessa che facciano i bambini nel corso della festa.
Potresti, ad esempio, essere maggiormente interessata ai giochi e quindi prediligere l’animatore che propone i giochi ai bambini.
Oppure se ad esempio ti piacciono le bolle di sapone, potresti volere uno spettacolo o dei giochi con le bolle di sapone giganti da fare sia con i bambini sia con te e tuo marito.
Io ad esempio ho dei bellissimi ricordi e foto di coppie che giocano con i bambini tra le bolle di sapone!

Cosa fare adesso?

Scriviti le domande e falle ad animatori e animatrici che, dopo una prima scrematura, pensi possano essere più adatte a te e al tuo matrimonio.

Oppure, puoi farle a me! Molte risposte le trovi già nella pagina dedicata ai matrimoni, ci puoi arrivare cliccando qui.

Mentre se vuoi avere maggiori informazioni sul metodo di animazione pedagogica Polvere di Fata
scrivimi un whatsApp al 3456303269 o un’email a info@polveredifata.com

Ti aspetto,
Chiara

2018-03-13T22:06:54+00:00marzo 13th, 2018|Blog|
error: Contenuto Protetto